Area Riservata
Cerca:
Ricerca avanzata
 
 
 
 
 
 
 
News

PRESENTATA PROPOSTA DI LEGGE PER LA ZONA FRANCA A NOVARA E VCO

ROMA  12 gennaio 2012

Il Deputato novarese Daniele Galli ha presentato oggi la proposta di legge per l’istituzione di zone franche e punti franchi nei territori delle province di Novara e V.C.O. 

Una proposta di cui si parla da tempo, e che, se attuata, potrebbe sanare la pesante crisi occupazionale che colpisce il territorio. "L’idea venne sviluppata nel 2009, dal gruppo che ha contribuito al programma elettorale del Centro di Libertà per le provinciali novaresi.   Idea che portò alla costituzione di un Comitato per la realizzazione di tali zone,  promosso da me e dall’On. Vittorio Tarditi. A fronte di serie valutazioni e dall’analisi di studi economico – legislativi, il Comitato ha elaborato una relazione plasmata sul territorio da cui è nata la proposta di legge. – dichiara Galli – Avere delle zone ad alta agevolazione fiscale, in cui è possibile il deposito delle merci e anche la loro trasformazione, significa raggiungere degli  obiettivi importanti per le due province: attirare nuovi insediamenti economici e produttivi con il conseguente significativo  indotto e nuovi posti di lavoro; valorizzare le aree coinvolte, come ad esempio quella della logistica novarese  e dello scalo di Domo 2; creare un sistema integrato con le direttrici ferroviarie Genova Sempione Rotterdam e Lisbona Kiev. In altre parole rilanciare due territori che pagano da anni la pesante crisi e il dumping del far east. Ritengo che grazie alla concomitanza nelle nostre aree geografiche dell’elevata potenzialità logistica, di forte valenza europea, unita alla storica spiccata capacità imprenditoriale e all’elevata qualificazione tecnica della forza lavoro, ci consenta la possibilità concreta di chiedere e ottenere un sistema di aree extra doganali, nelle loro specifiche peculiarità e caratteristiche plasmate sui territori delle due province, le cui ricadute economiche e sociali saranno sicuramente forti, concrete e durature. Il primo passo politico ha adesso bisogno del sostegno e della forza che possono apportare le Amministrazioni locali e le Associazioni di categoria delle province: solo con una forte coesione di intenti questo progetto potrà vedere la luce. Ringrazio in particolare il Presidente della provincia del V.C.O. Massimo Nobili per la grande sensibilità con cui ha già manifestato il proprio interesse all’iniziativa, ringraziamento che va esteso al Presidente dell’API delle due province, Gianmario Mandrini".


 
Copyright © 2011 API Associazione Piccole e Medie Industrie delle province di Novara, Vco e Vercelli
C.F. 80017500036 PEC apiservizisrl@cgn.legalmail.it