Area Riservata
Cerca:
Ricerca avanzata
 
 
 
 
 
 
 
News

SOPPRESSIONE CONTRIBUTO SISTRI - LETTERA AL MINISTERO DELL'AMBIENTE

Il 29 marzo u.s. (lettera prot.191/Segr.-pm), l'API ha diffuso un questionario su un campione di circa 2000 piccole medie industrie del territorio, i cui risultati (700 i questionari ritornati) hanno fotografato, oltre ai dati attinenti il reale peso del contributo SISTRI versato nelle precedenti annualità, anche e soprattutto le preoccupazioni e il malcontento delle imprese per un sistema la cui operatività, senza che entrasse mai a regime, ha dovuto essere ripetutamente rinviata negli ultimi due anni, a causa delle inefficienze riscontrate e segnalate, in più occasioni, nelle sedi opportune.

In particolare, dall’indagine condotta è emerso un dato medio di esborso ad azienda per anno, relativamente al solo contributo Sistri, pari a circa 380,00 euro mentre per gli adeguamenti organizzativi e gestionali un esborso medio ad azienda pari a 1.600,00 euro.

In data 11 aprile u.s. (lettera prot. 208/Segr.-pm), l’API ha scritto al Presidente del Consiglio Mario Monti, al Ministro dell’Ambiente Corrado Clini e al Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, chiedendo la soppressione del pagamento SISTRI per l’annualità 2012 quale intervento che per quanto importante in termini di minor gettito per le casse dello Stato trova giustificazione, almeno “morale”, a fronte di un non-servizio reso sino ad oggi e forse, per quanto piccolo, va nella direzione di un parziale “risarcimento” per quel maturato e crescente malcontento, da noi registrato nel mondo industriale, nei confronti di una vessazione considerata ingiustificata.

La scadenza per il versamento del contributo SISTRI per l’anno 2012 fissata inizialmente al 30 aprile 2012, è stata poi prorogata al 30 novembre 2012 a seguito delle pressioni delle principali Confederazioni e di alcune Associazioni territoriali, come la nostra, che difendono nei fatti le piccole medie industrie che rappresentano.

Nella Puntata di Report del 13 maggio u.s., è andata in onda un’inchiesta sul SISTRI e sulla sua gestione, sulla quale sta indagando la Magistratura. Nell’ambito dello stesso servizio giornalistico, il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini ha dichiarato in relazione alla gestione del SISTRI che “dal momento che gli operatori pagano e il servizio non c’è, debbo dire che siamo in una situazione almeno imbarazzante per la Pubblica Amministrazione”.

Pertanto, pur nella condivisione piena degli obiettivi di politica ambientale che insistono sulla tracciabilità dei rifiuti, ma nella ferma convinzione che le problematiche relative al funzionamento e all’entrata a regime del sistema di tracciabilità non possano gravare sul sistema produttivo e sulle imprese del settore, senza che niente e nessuno possa trarne giovamento, la nostra Associazione, il 15 maggio u.s., ha scritto nuovamente al Ministro dell’Ambiente Corrado Clini rinnovando la richiesta di soppressione del contributo SISTRI non solo per l’annualità in corso ma finché lo stesso non sarà effettivamente operativo.


 
Copyright © 2011 API Associazione Piccole e Medie Industrie delle province di Novara, Vco e Vercelli
C.F. 80017500036 PEC apiservizisrl@cgn.legalmail.it